Sport & Celiachia


Nel corso dei vari articoli pubblicati sul mio blog vi ho parlato di varie tematiche legate al problema della celiachia e solo ho deciso di trattare il tema dello sport con particolare riguardo ai soggetti celiaci.

Mi è sembrato giusto, infatti, darvi prima delle nozioni sulla natura di questa malattia, sulla sua distribuzione nella popolazione e su come può essere curata.

Resti bene inteso che l’argomento che affronterò oggi è di estrema attualità sopratutto per i pazienti giovani, i quali è più probabile che pratichino attività sportive e inoltre, essendo dei soggetti in fase di crescita è bene che affrontino in maniera oculata il tema dell’alimentazione.

Insomma il tema di oggi è: “Nutrirsi con gusto senza rinunciare ai risultati sportivi”.

Nella dieta dello sportivo celiaco è fondamentale l’apporto energetico fornito dai carboidrati (zuccheri), non bisogna tralasciare, però l’importanza delle proteine, queste ultime infatti, sono i veri e propri “mattoni” che costruiscono il tessuto muscolare. Anche i grassi, infine, hanno il loro compito, è grazie a questi nutrienti che l’organismo può assimilare alcune vitamine (quelle cosiddette: liposolubili) tra le quali la vit. A, E e D.

Come vedete da queste poche righe non si può escludere nulla dalla dieta, tutto è indispensabile.

La chiave per una corretta alimentazione è una dieta quanto più possibile variata.

E’ chiaro che, se le esigenze nutrizionali dell’atleta celiaco richiedono una dieta speciale, per sport particolarmente esigenti da un punto di vista energetico, è bene chiedere un consiglio dietetico ad un nutrizionista esperto in alimentazione senza glutine.

Oltre al parere di uno specialista è bene essere consigliati anche nella scelta degli alimenti di uso quotidiano, come il pane per esempio. Infatti molte ditte formulano nuovi prodotti prediligendo l’apporto di fibre con il duplice scopo di ridurre alla fonte il totale delle calorie e secondariamente riducendo, sempre grazie alle fibre vegetali, il picco glicemico dovuto all’assunzione di questi alimenti ottenendo un rilascio graduale dell’energia nell’organismo.

Alla luce dei concetti esposti posso concludere sintetizzando che la strategia vincente per lo sportivo celiaco è sicuramente nutrirsi con gusto, con un occhio alla salute e senza tralasciare l’obiettivo della performance.

Grazie per l’attenzione e vi aspetto per i miei prossimi articoli. Marco


Spread the love
  • 1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POST CORRELATI

BiGFree c’è !….

Vi ho lasciati soli qualche giorno perchè mi sono dedicato intensamente a preparare l'allestimento del nuovo punto vendita e bar…

…un cereale alla settimana, la ricetta.

Come promesso eccovi la ricetta dell'amaranto... Polpette all'Amaranto:   Ingredienti 180g di Amaranto 1 patata 1/2 cipolla 20g di parmigiano…

Un cereale (senza glutine) alla settimana

Il titolo di questo articolo vi sembrerà strano ma adesso vi spiego la mia idea per i prossimi articoli del…

La mia missione

Nel corso di questi ultimi mesi mi sono dedicato a tempo pieno ai preparativi necessari all’avvio dell’attività di vendita al…